Tokyo Connection FTR

FTR TOKYO CONNECTION

Tokyo Connection FTR

Tokyo Connection FTR è il progetto portato avanti da Indian Motorcycle UK, Sideburn Magazine, e uno dei customizer creativi più importanti sulla scena mondiale, Toshiyuki “CHEETAH” Osawa. Vediamola insieme.

Tokyo Connection FTR l’ idea

L’idea di base dietro a questo progetto è stata quella di creare una FTR custom che potesse racchiudere la cultura Americana, Britannica e Giapponese. Svelata il 26 Maggio durante la Bike Shed Moto Show a Londra, la FTR Tokyo Connection celebra la storia americana Flat Track della FTR e lo scenario del Dirt Track Britannico e Giapponese.

Gary Inman – fondatore di Sideburn – ha commentato

Tokyo Connection  è il progetto più ambizioso che abbiamo affrontato nei nostri 15 anni di attività. Questo per molteplici ragioni; la prima è che la moto è già perfetta così com’è e migliorarla non è un lavoro semplice; la seconda è stata scegliere un partner creativo dall’altra parte del mondo. Fortunatamente Cheetah è davvero un grande. Ci ha spiegato che la mole di lavoro che ha da gestire è enorme e l’unico modo che aveva di finire il progetto per tempo era quello di consegnarlo in prossimità dell’evento, portando con se in aereo il parte della moto.”

“Avevamo già delle parti che ci aveva dato: il serbatoio da mettere sottosella ed il nuovo sottotelaio; ma dovevamo aspettare la parte mancante. Abbiamo anche avuto un supporto fantastico da alcuni vecchi amici come S&S Cycle, Hagon Wheels, Dunlop e, ovviamente, Indian Motorcycle che ci ha dato delle parti prese dal loro catalogo Gilles Performance. Non potremmo essere più felici di così. Cheetah è un grande e penso che siamo riuscigti a fare un capolavoro con questo progetto FTR.

Toshiyuki “Cheetah” Osawa

Toshiyuki “CHEETAH” Osawa, da Tokyo, è uno dei custom builders più rispettati sulla scena mondiale ed è una presenza di spicco del dirk track Giapponese. A causa delle enormi richieste di lavoro, Cheetah era preoccupato di non poter riuscire a partecipare al progetto, ma l’importanza del progetto e la possibilità di visitare la Grand Bretagna sono stati un incentivo in più.

“Prima di tutto, sono onorato di far parte di questo progetto prestigioso. Vorrei esprimere tutta la mia gratitudine nei confronti di Indian Motorcycle e Sideburn magazine. Sono affascinato dalla Gran Bretagna, sta esplodendo con l’artigianato e con tecnologie tradizionali in cui sono molto interessato. Sono molto felice di essere qui e ringrazio tutti per l’opportunità.”

Tokyo Connect FTR concept

Grazie alla sua esperienza con l’alluminio – elemento dominante nei suoi progetti – Cheetah ha disegnato questa moto attorno il concetto che prevede di avere la sella ed il serbatoio a comporre un pezzo unico come si vede su molte flat tracker ma, in questo caso, con una struttura del serbatoio molto più grande rispetto ai modelli che si vedono in gara.

“In termini di design, ho deliberatamente ignorato la definizione di moto custom o di moto da gara, che richiedono dei serbatoio piccoli. Invece, per questa FTR, ho creato una cover serbatoio larga con una linea che si sfina sul punto di raccordo con la sella. Questa moto ha una linea semplice che può essere apprezzata da ogni angolatura.” Le parole di Cheetah.

Nel progetto “Tokyo Connection”, Cheetah ha anche voluto incorporare nella grafica la cultura di Tokyo e del Giappone disegnando un logo con delel scritte che rimandano alla calligrafia giapponese, il tutto realizzato dall’amico e compagno di elaborazioni Tomomi “Shakin’ ” Shimizu.

“Ho anche incorporato nel design la mia idea di Gran Bretagna. A mio avviso, la Gran Bretagna è un paese pazzesco. Ho espresso questo concetto tramite una tecnica di decorazione chiamata “Spinning”. Ovviamente, ho anche incluso elementi che riflettono l’identità di Indian Motorcycle. Ho trovato piacere ad includere elementi che rappresentano al meglio i design di tutti i partecipanti a questo progetto.”

I nostri pensieri

Come già detto, troviamo molto piacevole il format a cui Indian ci ha abituato ultimamente. Questo perchè permette agli appassionati di vedere cosa è possibile realizzare con le proprie moto – o con le moto dei propri sogni – armandosi di fantasia e, ovviamente, le parti giuste.
Inutile dire che questa moto è eccezionale e che i ragazzi di Indian Motorcycle UK,  Sideburn magazine e Cheetah hanno fatto un lavoro sublime.

Condividi questo post


USA IL CODICE COUPON

ROLL15

Let Freedom Roll

15% SU TUTTE LE BORSE ROLL

(outlet escluso)

- valido fino al 22 Aprile -

Price Based Country test mode enabled for testing Italia. You should do tests on private browsing mode. Browse in private with Firefox, Chrome and Safari