L’ 11, 12, 13 e 14 Maggio si svolgerà a Grimaud, nel golfo di Saint Tropez, l’Euro Festival: uno degli eventi HOG più importanti dell’intero panorama motociclistico europeo. Saremo presenti con tutti i nostri best sellers e con qualche novità. Ancora una volta, Harley-Davidson colonizzerà il Golfo di Saint Tropez per quattro giorni. Il festival interesserà la località costiera di Saint Tropez, con il pittoresco villaggio di Grimaud come epicentro dell’evento.

Euro Festival, una parata di Harley!

Non perderti la Parata Harley-Davidson di 40km sabato alle 16.00! Line-up dalle 14.00.

REGOLE DELLA PARATA

• Utilizzate solo una corsia della strada
• Non sorpassate
• Indossate abbigliamento protettivo
• Abbiate rispetto degli altri
• Indossate il casco, la legge è chiara!
• E ancora più importante… la corsa!

DEMO RIDES

Anche quest’anno ci sarà la possibilità di provare una delle ultime motociclette Harley-Davidson nell’area Demo che come sempre sarà adibita nel parcheggio adiacente il sito dell’evento. C’è la possibilità di provare diverse moto e trascorrere tutto il tempo che si vuole in sella.

LIVE MUSIC

L’Euro festival non è solo moto, ma anche musica! Suoneranno live: The Pretenders, Triggerfinger and Chris Slade

Giovedì, Maggio 11
Chris Slade (Opening act: The Picturebooks)

Venerdì, Maggio 12
Triggerfinger (Opening act: Mat Bastard)

Sabato, Maggio 13
The Pretenders (Opening act: The Picturebooks)

Ends Cuoio e la concia al vegetale 

“Il cuoio è la pelle animale lavorata tramite i processi di concia, per rendere il materiale imputrescibile e di lunghissima conservazione.”

Sapere la differenza tra cuoio conciato al vegetale e cuoio conciato al cromo serve per comprendere la qualità di un prodotto e la sua origine. La concia consiste nel trasformare delle pelli animali grezze in prodotti finiti che ottengono più resistenza nel corso del tempo e quindi ottenere pelle e cuoio.

Esistono molti tipi di processi di concia: il più diffuso è quello che prevede l’impiego del cromo trivalente ed in particolare del solfato basico di cromo. Oggi vogliamo parlare nello specifico proprio di questo, vogliamo darvi una visione generale di questi due differenti processi di concia: la concia al cromo e la concia al vegetale.

La concia, in senso generale del termine, fa parte del processo di lavorazione che permette al cuoio di durare nel tempo grazie alla capacità di resistere agli agenti atmosferici. Come conciante si utilizzano delle sostanze tanniche, ovvero dai tannini contenuti nelle cortecce e negli alberi. Inoltre la concia al vegetale utilizza bovini destinati all’industria alimentare, quindi non vengono abbattuti per il solo scopo di ottenere la loro pelle.

Design innovativo e cura per i dettagli

La concia italiana è considerata il punto di riferimento per i beni di consumo di fascia alta, l’Italia è la prima al mondo per questo settore. Possiamo vantarci di avere borse in cuoio di qualità grazie alle preziose pelli conciate al vegetale provenienti dalle migliori concerie toscane d’Italia.

Il cuoio ottenuto con una concia al vegetale, dal nostro punto di vista strettamente artigianale, ha molti vantaggi in più rispetto alla concia al cromo, prima di tutto il materiale ottenuto è ecologico ed unico. Essendo una lavorazione naturale al 100% fa rispecchiare nel prodotto tutta la sua genuinità e spontaneità. La patina che sviluppa permette al cuoio di ottenere a prima vista una sensazione di qualità e di vissuto.

La concia al cromo invece è un processo di lavorazione della pelle, abbastanza semplice ed economico, con origini molto recenti; già nel 1910, fu brevettata la prima concia al cromo che conobbe una significativa espansione in ambito industriale alla fine del dopoguerra.

È un processo basato sulla capacità del cromo trivalente di formare complessi con i gruppi carbossilici del collagene della pelle, quest’ultimo fa parte della famiglia dei metalli pesanti e si presenta sotto forma di sale, con una colorazione verde.